buzzoole code

Perché dovete vedere l’aurora boreale nel 2017

Northern lights in 2017 - Luca Travels Around

Last updated on 03/07/2017 at 15:31:21

Lo so che avete una bella vostra lista di viaggi da fare prima che sia troppo tardi, o siate troppo vecchi. Ed è altrettanto probabile che in questa lista ci sia una voce corrispondente all’aurora boreale. Quindi perché ti dico di andare a vedere l’aurora boreale nel 2017, quando la tua tabella di marcia rischia di essere già piena? Beh, vai avanti a leggere questo articolo per scoprirlo!

Aurora boreale: tecnicismi

Sono felice che l’aurora boreale non sia un prodotto Apple, o la loro spiegazione per il fenomeno sarebbe “È magico”. Nel medio evo c’era un sacco di gente che credeva magica qualsiasi cosa ignota, quindi mandavano al rogo individui sospetti di praticarla e via, magia risolta.

Ora se bruci vivo qualcuno, c’è il rischio che tu non riesca a vedere l’aurora boreale a causa del bagliore che il povero tizio emette con le fiamme, quindi non farlo! Le aurore sono un prodotto dell’attività solare e più luminoso è il posto in cui ti trovi, peggio le vedi.

Northern lights - Luca Travels Around

Non è un controsenso dire che sono un risultato dell’attività solare e che hai bisogno di un posto buio per vederle? No, e ora cercherò di spiegarti semplicemente il perché.

Attorno al pianeta terra c’è una cosa chiamata magnetosfera, che è una regione nello spazio, attorno a qualsiasi oggetto celeste, dove le particelle cariche sono controllate dal campo magnetico di quell’oggetto. Ogni particella carica che entra nella magnetosfera si comporta secondo le regole del campo magnetico.

Quando il vento solare (praticamente un flusso di particelle) incontra una magnetosfera, ne disturba le particelle, gli atomi perdono carica e precipitano nell’atmosfera superiore. Durante questo processo emettono luce e… et voilà, ecco le aurore!

Ed ecco quindi perché il modo migliore per vedere l’aurora è andare al nord: il campo magnetico ai poli è più debole e più facile da disturbare.

Aurora boreale nel 2017: perché

Ora sai che non è una qualche arcana magia che crea l’aurora, ma la colpa è del sole. E questo è il motivo per il quale devi sbrigarti e andare a vedere l’aurora boreale quest’anno: il ciclo solare sta raggiungendo il suo minimo, quindi le possibilità di vederle si affievoliranno sempre di più nei prossimi anni.

Il ciclo solare è un periodo di 11 anni dove l’attività solare raggiunge un apice e poi beh, cala. Meno attività solare significa meno possibilità di vedere l’aurora boreale, e il 2017 è probabilmente l’ultimo anno decente per vederle discretamente.

Hathaway Cycle 24 Prediction

Come puoi vedere dall’immagine sopra, stiamo scendendo verso il picco negativo del ciclo solare, che avverrà nel 2020. Se ti perdi l’opportunità di vedere l’aurora boreale potrebbe volerci una decina d’anni per avere nuovamente più possibilità di assistere a questo meraviglioso spettacolo naturale!

Dove vedere l’aurora boreale nel 2017

Beh, come ho detto prima, questo è probabilmente l’ultimo anno nel quale potremmo avere abbastanza possibilità di vedere con regolarità questo evento, quindi non cambia poi molto che sia il 2017 o il 2015: devi andare a nord.

Ehi, ma prima hai detto che l’aurora possiamo vederla vicino ai poli, quindi perché solo a nord?

Perché quello che viene chiamato ovale aurorale, ovvero la zona dove l’aurora danza nel cielo, nell’emisfero sud si trova praticamente solo sopra il Polo Sud. Ora, non pensi che vedere l’aurora boreale in Islanda, Norvegia o Alaska sia più facile che al Polo Sud?

Ogni regione vicina abbastanza a questo ovale aurorale è il osto perfetto per l’aurora boreale. Questo significa entrare nel Circolo Polare Artico il più possibile e in Europa i migliori posti per vedere l’aurora boreale sono Norvegia, Finlandia, Svezia e Islanda, in quest’ordine.

Tromsø, in Norvegia, è probabilmente la città più conosciuta per dare la caccia all’aurora, ma altri posti degni di nota sono Inari, Abisko, Alta e Karasjok. La regione superiore della Russia è nel Circolo Polare Artico, quindi scegli banalmente il posto che ti è più facile raggiungere, se vuoi spingerti fin lì. Anche in Nord America è ovviamente possibile vedere l’aurora boreale, sia dal Canada che dall’Alaska, a Fairbanks per esempio, ma il rischio è che tu finisca in un posto a nord troppo remoto, dove non c’è assolutamente nient’altro da fare.

Aurora borealis - Luca Travels Around

Ad ogni modo, tieni a mente alcuni consigli:

  • Stai lontano dal mare. La temperatura più calda dell’acqua può generare nuvole, e non vedresti niente.
  • Stai lontano anche dalle città. Meno inquinamento luminoso, migliori risultati. Vai con un tour che parta dal posto che hai scelto e lascia che ti guidino nell’entroterra, dove non c’è altro che la natura.
  • Attenzione alla luna! Stessa ragione di prima. Pianifica il viaggio a seconda delle fasi lunari. Quando il nostro satellite si trova nella fase di luna nuova, c’è meno luce in cielo e quello è il periodo migliore per vedere l’aurora.
  • Non andare in inverno. Non è necessario andare a nord quando fa freddo, l’attività delle aurore inizia ad agosto e dura fino ad aprile, quindi ci sono molti mesi tra cui scegliere.
  • Non andare troppo a nord. Le isole Svalbard sono l’esempio perfetto. Sono così a nord che puoi vedere spettacolari aurore boreali fondamentalmente solo quando l’attività è bassa (come nel 2020) altrimenti l’ovale aurorale si allarga e rimangono nel suo centro, quindi con nessuna attività sopra di esse.

Se vuoi capire meglio cosa c’è dietro a questo fenomeno, dai un’occhiata a questo fantastico e dettagliato articolo!!

Quando vedere l’aurora boreale nel 2017

Come ho detto prima, non è necessario andare in inverno. L’attività aurorale solitamente inizia ad agosto e termina ad aprile quindi, considerando quando sono freddi i paesi al nord, sarebbe più saggio evitare l’inverno.

Ad ogni modo, l’inverno ha dei vantaggi. Luce diurna quasi assente, per esempio, quindi più tempo per vedere l’aurora boreale, nel caso si mostri. Ma secondo me, i vantaggi finiscono qui.

Con un po’ di luce diurna potresti almeno fare qualcosa all’aperto durante il giorno, godendo dei dintorni. A non ti fotteresti completamente il ritmo circadiano!

Marzo e settembre sembrano probabilmente i mesi più adatti per andare, la temperatura sarà molto più mite e potrai sfruttare tutto il giorno. Inoltre, anche il meteo dovrebbe essere migliore, dato che in inverno avere una giornata di cielo terso è più difficile.

L’unica cosa che mi rimane da dirti è, pianifica con largo anticipo. Questo tipo di viaggio è caro, anche se ne varrà sicuramente la pena!

Ti ho convinto ad andare in cerca dell’aurora boreale quest’anno? O l’hai già avvistata in passato? Commenta e dimmelo!

Piaciuto? Pinnalo!

Perché dovresti vedere l'aurora boreale nel 2017 - Luca Travels Around

Related Articles

Rispondi