buzzoole code

Assicurazione viaggio? Sì, dovresti averne una

Travel insurance - Luca Travels Around

Sai perché dovresti avere un’assicurazione viaggio? Perché la vita è stronza. E con questo potrei già concludere l’articolo perché sappiamo tutti che è la verità, specialmente se di assicurazione non ne hai. Succede sempre in questo modo: ti scordi la patente a casa? La polizia ti ferma. Non prendi l’ombrello? Pioverà finché non affoghi. Quindi, perché non dovresti comprare una cosa così importante prima di lasciare il tuo comodo nido domestico per avventurarti in un viaggio intorno al mondo?

Di modi per viaggiare ce ne sono molti e di conseguenza molti modi per risparmiare soldi prima o durante il viaggio. Assolutamente, però, non dovresti fare il taccagno quando si parla di assicurazione viaggio. Dovrebbe essere la seconda cosa che compri col tuo budget non appena hai i tuoi biglietti. In seguito potrai risparmiare denaro, dormendo in alloggi modesti o mangiando sempre cibo in scatola. Non mi interessa e non lo voglio sapere, ma dovresti davvero dotarti di un’assicurazione per il tuo stesso bene. La vita è… beh, lo sai.

Quando stavo pianificando il mio viaggio zaino in spalla in Sud America ero preoccupato più o meno di tutto. Prima volta fuori all’Europa, non conocevo una parola di spagnolo né tantomeno di portoghese e a malapena conoscevo la ragazza che sarebbe venuta con me, quindi potete anche immaginare quanto fossero sollevati i miei genitori! Sapevo che sarebbe stata una bella sfida e che sicuramente qualcosa di poco piacevole sarebbe successo quindi ho iniziato a cercare un’assicurazione viaggio che potesse fare al caso mio.

Travel insurance pinterest

A quel tempo ce n’erano molte, tutte simili ma tutte diverse, quindi avevo bisogno di quella che potesse offrirmi esattamente ciò che volevo, al prezzo che ero disposto a pagare. Dopo una ricerca meticolosa, ho stipulato una polizza offerta da World Nomads.

Devi essere il più dettagliato possibile per avere la polizza perfetta per te ed evitare spiacevoli sorprese in seguito se tralasci deliberatamente qualcosa. Ricorda: per avere, devi dare. E questo vale anche per tutte le info su di te e il tuo viaggio, ma anche riguardo le prove di quello che potrebbe accadere. Come possono rimborsarti se non puoi provare cosa è successo?

Come ho sottolineato in questo articolo, devi prepararti al peggio, e la preparazione comincia da quando sei ancora a casa, per continuare lungo il tuo viaggio. Segui questi passi:

  • prima di partire, fai delle foto, possibilmente con gli scontrini, di tutti i tuoi avere di valore che porterai con te;
  • fai alcune (foto)copie dei tuoi documenti e salvali online da qualche parte così che tu possa accedervi facilmente;
  • suddividi, quando possibili, i tuoi oggetti di valore tra più zaini/borse/portafogli: nel caso di furto è più probabile almeno qualcosa ti resti;
  • una volta che sei partito, se vieni derubato, vai a una stazione di polizia e denuncia l’accaduto, elencando tutto quello che ti hanno rubato. La copia del verbale sarà necessaria per richiedere un rimborso alla compagnia assicurativa;
  • se ti capita di avere problemi di salute o ti capita qualche incidente, tieni qualsiasi ricevuta, ricetta, pezzo di carta o altro che ti verrà dato dal medico. Anche questi saranno essenziali per la compagnia assicurativa.

Imparare a proprie spese

Travel insurance the hard way - Luca Travels Around

Sto scrivendo questo articolo “dall’alto” della mia esperienza. Come ho scritto prima, quando sono partito per il Sud America ero preoccupato e ho preso delle precauzioni prima di partire. Col senno di poi ho fatto decisamente bene perché sono stato rapinato… Mi hanno rubato qualsiasi cosa ad esclusione dei vestiti e altri piccoli oggetti, ma con le foto che avevo fatto prima della partenza e il verbale della polizia, sono riuscito a richiedere un rimborso una volta tornato in Italia.

Dato che non ero del tutto soddisfatto, ho stupidamente deciso di farmi pure male a un dito verso la fine del viaggio. “Che fortuna, sono assicurato” pensavo mentre svenivo, dopo aver visto la mia mano coperta del mio sangue. Con i documenti dell’ospedale e le ricette per le medicine, sono stato in grado di farmi rimborsare anche quelli. Ricorda, però, che l’assicurazione solitamente rimborsa DOPO il viaggio, quindi devi riuscire a pagarti da solo le spese che sosterrai.

Ma non è finita qui. Un’assicurazione viaggio ti copre anche per i voli cancellati o se devi tornare a casa per un lutto familiare, per esempio. Secondo me sarebbe proprio stupido non avvantaggiarsi dei benefici che un’assicurazione può garantirti al prezzo di un paio di euro al giorno.

Cosa cercare in un’assicurazione viaggio

Spese mediche

Una buona copertura sulle spese mediche è di sicuro la prima cosa da guardare. Più è alta, meglio è, perché a seconda della nazione in cui ti troverai, il rischio è che le spese da sostenere siano più alte della tua copertura medica. Sì, è estremamente difficile che possa succede, ma può succedere. Ehi, non ti voglio spaventare, ma rendere consapevole!

Cerca una compagnia che copra la maggior parte delle situazioni mediche in cui puoi incappare e abbia una copertura alta. Nessuna coprirà tutto, e nessuna ti coprirà completamente per quello che ti potrebbe succedere, ecco perché devi leggere anche le descrizioni e capire esattamente cosa è coperto e a che condizioni, e cosa no.

Assistenza d’emergenza 24 ore su 24

Se ti succede qualcosa, potresti aver bisogno di immediata assistenza, anche solo per farti spiegare cosa fare. Cerca una compagnia assicurativa con assistenza full-time nella tua lingua, ti sarà di prezioso aiuto quando ti troverai in una nazione dove non sarai nemmeno capace di salutare nella lingua corrente.

Problemi relativi al viaggio

Un’altra condizione interessante su cui prestare attenzione è come la compagnia si comporta in caso di ritardi, cancellazioni o interruzioni del tuo viaggio, compreso tutto ciò che ne concerne: bagagli, documenti, effetti personali, trasporti. Questo varia molto a seconda della compagnia, quindi è meglio confrontare attentamente cosa stai per comprare prima di lamentarti in seguito di qualcosa a cui non avevi pensato.

Cosa non è coperto

È fondamentale sapere cosa la tua polizza copre, ma è altrettanto importante sapere cosa NON è coperto. Fai attenzione a ogni singola descrizione nel contratto della polizza. Sicuramente troverai tutto quello che cerchi, perché nessuna compagnia può permettersi di essere generica in quello che propone.

Leggi, valuta, decidi.

La mia scelta

In un mondo pieno di compagnie asicurative, ci vuole tempo per trovare quella giusta, ma farsi fare un preventivo nella maggior parte dei casi è semplice e intuitivo. Dopo aver passato un bel po’ di tempo nella ricerca nel 2009, prima del mio viaggio in Sud America, ho capito che l’assicurazione viaggio che meglio si sposava con le mie esigenze era quella offerta da World Nomads.

Non sto dicendo che è la migliore, sto dicendo che per me lo è perché offre un’ampia varietà di opzioni che mi interessano quando sono in viaggio, comprese attività sportive e avventurose, e la possibilità di elencare fino a 10 oggetti di valore che sto portando con me e che voglio assicurati (telefono, macchina fotografica, portatile…).

Inoltre, quando sottoscrivi una polizza, puoi effettuare una piccola donazione a un progetto filantrofico nel mondo, e questa è una cosa lodevole. Puoi dare un’occhiata a questi progetti nella pagina di Footprints.

Nel 99% dei casi non avrai bisotno di un’assicurazione viaggio e spero vivamente che tu possa fare un viaggio sicuro e piacevole, ma non c’è niente di peggio che qualcosa che ti rovina il viaggio e niente che possa rimediare. Fatti furbo, agisci in anticipo!

Qui puoi trovare un widget per un preventivo per il piano assicurativo che più ti si addice, e ricorda di leggere attentamente tutto per assicurarti che faccia al caso tuo!


Disclaimer: questo articolo contiene link di affiliazione. Grzie per il supporto al sito utilizzando questi link!

Related Articles

Rispondi