buzzoole code

Mangiare in un mercato a Madrid

Eating at a food market in Madrid

Last updated on 27/04/2017 at 17:59:26

Madrid è la capitale della Spagna, una città costruita quasi con lo scopo di dire “Ehi, sono la tua capitale, inginocchiati davanti a me”. Praticamente nel mezzo della Spagna, è nel posto perfetto per essere… beh, la capitale della nazione, dato che se vuoi andare al mare, a prescindere dalla direzione che prendi, ci vogliono ore per raggiungerlo.

È una città viva, piena di materiale per gli amanti di arte e storia, ad esempio, e il punto di riferimento per la comunità LGBT in Spagna e non solo. Detto questo, non dimenticarti che siamo in Spagna quindi, come per l’Italia, il cibo ha una grossa influenza sulla cultura e la società.

Il cibo in Spagna ha un impatto molto grosso sulla vita di tutti i giorni e anche se la nazione è relativamente piccola se la paragoniamo a colossi come Cina o Stati Uniti, la differenza nelle tradizioni culinarie da regione a regione è incredibile. Da nord a sud, da est a ovest, è possibile trovare tantissime specialità nelle diverse zone della nazione, differenti tra loro ed eccellenti, dai piatti a base di pesce sulla costa a quelli a base di carne e selvaggina prevalentemente nel centro, con l’aggiunta di qualche stravaganza come la cucina molecolare portata da alcuni rinomati chef, e finalmente anche un’apertura più decisa verso la cucina vegetariana e vegana, qualcosa che sembrava un tabù nella terra delle corride.

Un’altra cosa per la quale la nazione è famosa sono le tapas, ovvero quello che noi chiameremmo antipasti. Serviti freddi o caldi, sono diventati rapidamente non solo qualcosa con cui stimolare l’appetito mentre si sorsegga un drink, ma anche una sorta di fenomeno culturale. Non pensato di avere a che fare con una misera ciotolina di olive (tra l’altro eccellenti in tutta la Spagna) o qualche patatine, puoi trovare praticamente di tutto servito come tapa: finger food, pasta, spiedini, zuppe, panini, torte salate e molte altre cose deliziose.

La situazione a Madrid non è da meno, puoi trovare tapas ovunque ma ci sono alcuni posti che mi piacciono particolarmente dove poter mangiare qualcosa: i mercati.

Hai presente quei posti dove vai per comprare del cibo dalle bancarelle, ti guardi intorno per trovare i prezzi migliori e senti i venditori gridare della freschezza del loro pesce o quanto grandi sono le loro olive? A Madrid ci sono ancora posti come quelli ma alcuni si sono evoluti in una specie di mercato 2.0, dove puoi sì sempre trovare le bancarelle ma anche posti dove mangiare in loco, o piccoli ristoranti etnici che vendono tapas non convenzionali.

Avendo provato più di un mercato a Madrid, questa è una lista di quelli che dovresti visitare se vuoi mangiare qualcosa di buono in un ambiente diverso dal solito.

Mercato San Antón

Mercado de San Antón, vita del patio interior, Madrid, España, 2015

Il mercato San Antón si trova a Chueca, il quartiere gay di Madrid. Si tratta di un edificio di 4 piani recentemente ristrutturato, con il mercato vero e proprio a piano terra e primo piano. Qui puoi trovare un piccolo supermercato e tutti i tipi di bancarelle, dove è possibile comprare ciò che compreresti normalmente in un mercato. Ricorda, però, che i prezzi non sono così alla mano, è più un mercato di alta qualità quindi avrai bisogno di un portafogli bello pieno per fare la spesa qui quotidianamente.

Al secondo piano si trovano diversi ristorantini etnici, che servono principalmente tapas. È bello comprare un po’ di cose qua e là e poi sedersi per godere del posto, chiacchierando con gli amici.

All’ultimo piano c’è un ristorante con terrazza lounge per godere della vista sulla città. Una cosa che vale la pena dire è che il ristorante PUÒ CUCINARE la roba che compri al mercato, se lo chiedi. Fai un p’ di spesa di quello che vuoi mangiare, prendi le scale mobili e chiedi al cameriere di prepararti il pasto. Quindi se mangi da schifo, probabilmente avrai comprato robaccia, colpa tua!

San Antón è sicuramente piuttosto modaiolo e a seconda dell’orario in cui vai c’è il rischio di non trovare dove sedersi, quindi scatena la tua fame in orari più intelligenti!

Mercato San Miguel

Mercado San Miguel - Luca Travels AroundSan Miguel invece è un mercato in stile tradizionale realizzato in ferro, situato giusto nel centro di Madrid. La sua costruzione risale al 1916 e la sua posizione lo rende una fermata obbligatoria tra una visita a Plaza Mayor e il Palacio Real. Dal punto di vista architettonico è il mio preferito, adoro la struttura in ferro e le pareti di vetro, un mix perfetto tra stile vecchio e nuovo, che si riflette anche nello spirito stesso del mercato.

Dentro si possono trovare 33 negozi, con prodotti che variano da banali paella o caramelle fino a più raffinate ostriche con champagne, sempre proposte come tapas. Essendo su un unico piano, tutto è allo stesso livello quindi ovviamente anche la gente. Questo significa che è solitamente piuttosto affollato a prescindere dall’ora in cui vuoi andarci, dato che si trova in un’area di Madrid molto turistica ed è una luogo molto gettonato da quasi tutti i visitatori della città

Di sicuro non è il posto ideale per mangiare se sei al risparmio, ma perlomeno entrare per scattare qualche foto è gratis! Ricorda, non puoi portare e bere alcol fuori dall’edificio!

Mercato de la Paz

Mercado de la Paz, interior

Si tratta di uno dei più vecchi mercati di Madrid, con la sua costruzione che risale al 1879, e di sicuro non è ciò che ti aspetteresti di trovare nel ricco quartiere di Salamanca, una zona dove non mi stupirei se mi chiedessero la busta paga all’entrata dei negozi.

Al di là di questo, il mercato de la Paz è ancora popolare e accogliente, con le stesse famiglie che si tramandano le bancarelle per generazioni. Puoi trovare qualsiasi tipi di carne o pesce, frutta o verdura, con l’aggiunta di qualche particolare prodotto tipico di alcune regioni spagnole, come la mojama (il mosciame).

Il mercato verte principalmente su prodotti freschi e di giornata, ma puoi comunque trovare qualche posticino per gustarti delle tapas. La leggenda narra che c’è un posto dove preparano una paella con aragoste particolarmente buona, peccato questo locale fosse chiuso quando sono andato e ho mangiato del sushi nel ristorante accanto.

Mercato Antón Martín

Mercado de Antón Martín, fachada calle Santa Isabel

Questo è un altro mercato tradizionale, più simile al de la Paz che ai primi due. Si trova nel quartiere di Huertas, una zona solitamente non battuta dai turisti dato che si tratta di un’area più popolare che turistica.

A partire dal 1941 ospita 63 bancarelle, ma non solo inerenti cibo. È facile trovare al suo interno qualsiasi tipo di negozio, da quelli che vendono scarpe e vestiti fino alle ceramiche, come uno si aspetterebbe in un mercato popolare.

Ad ogni modo, se ti senti particolarmente affamato ci sono posti dove mangare in loco e se vuoi provare alcune specialità del centro Italia (So che dirai: “Perché cibo italiano in Spagna?” Perché sono italiano, ecco perché), puoi provare la porchetta (se sei vegetariano o peggio ancora, non leggere) al La Saletta!


Questa è la mia lista di mercati a Madrid dove mangiare qualcosa di diverso, o un posto diverso dove mangiare qualcosa, dipende da cosa cerchi! Non sono tutti quelli presenti in città, ma sono quelli che mi sono piaciuti di più.

Sei stato a Madrid? Provato qualcuno di questi posti? Raccontamelo nei commenti!

Piaciuto? Pinnalo! 

Eating at a food market in Madrid

            

Related Articles

Rispondi