buzzoole code

5 lezioni che ho imparato zaino in spalla

Backpack | 5 things I learned as a backpacker

Last updated on 28/04/2017 at 16:45:06

Non posso dire che andare zaino in spalla sia la modalità di viaggio che ho usato più spesso, ma ad ogni modo ho viaggiato in questo modo complessivamente per più di 4 mesi, quindi in questo lasso di tempo ho imparato un po’ di cose che potrebbero tornare utili a chi vuole intraprendere questo stile di viaggio.

1- Non risparmiare sulle scarpe

Broken shoes - Luca Travels AroundDavvero, questo è importante. Probabilmente camminerai molto, in condizioni atmosferiche e di terreno sempre diverse quindi devi dotarti del paio di scarpe perfette per lo scopo. Fatti e fai un favore al tuo corpo, usa delle scarpe adatte per il viaggio che stai per intraprendere. Niente All Star, niente infradito, hai bisogno di qualcosa di leggero, resistente, adatto alla città o per escursioni (sai meglio di me dove stai per andare) e comodo!

Da parte mia, consiglio assolutamente le scarpe della The North Face: ho viaggiato per il sud America con un paio di quelle ed erano ancora ottime dopo alcuni anni. Un’altra marca sulla quale buttare un occhio è la Salomon: molto comode anch’esse e senza lacci di cui preoccuparsi. Non posso dire niente riguardo l’opzione “sandali da trekking” perché non ne ho mai avuto un paio, ma mi hanno stuzzicato soprattutto per certi viaggi dove il caldo può far bollire i piedi.

2- Porterai troppi vestiti

Questo è davvero una cosa soggettiva ma potresti viaggiare con due magliette, due paia di calzini e della biancheria (beh, e anche i pantaloni…). A seconda del viaggio che stai per fare, sarai sempre in movimento, zaino in spalla, quindi fregatene se indossi sempre la stessa roba, nessuno lo noterà. Il giorno che indossi la maglietta A, lavi la B e viceversa, lo stesso con gli altri indumenti. Non portarti dietro cose di cui POTRESTI avere bisogno, porta cosa di cui AVRAI bisogno. Puoi sempre comprare quel cappello per proteggerti dal sole improvviso una volta che sei là, lascia a casa quello che hai e tieni leggero lo zaino.

3- La carta igienica è un must

Toilet paper - Luca Travels AroundSe non hai intenzione di visitare le città, potresti essere così sfortunato da passare la notte in posti sprovvisti di carta igienica (o, semplicemente, sei in mezzo al nulla e la natura chiama… che fai?). Prendi un rotolo, appiattiscilo e buttalo nello zaino. È sempre meglio averlo e non usarlo che non averlo proprio, te lo garantisco…

4- Proteggi il tuo zaino

Durante il tuo viaggio, quella cosa che ti porti sulle spalle sarà il tuo mondo, non puoi permetterti che il suo contenuto si rovini. Vestiti, documenti, apparecchi elettronici, qualsiasi cosa ci sia, se inizia a piovere o peggio, te e lo zaino vi bagnerete, compreso tutto quello che c’è dentro.

Alcuni zaini sono provvisti di una taschina, sul fondo, da dove estrarre una copertura impermeabile per proteggere lo zaino quando piove. Nel caso il tuo ne sia sprovvisto, puoi sempre comprarne una. Ne esistono per tutti i modelli di zaino, di forme, dimensioni e colori differenti. Dai un’occhiata qui, per esempio, e non sottovalutare la sua importanza!

5- Usa il cervello

Questo è forse il consiglio più ovvio ma nonostante tutto il più difficile da mettere in prtica. Non fare stupidaggini, ricorda che molto probabilmente non sei nel tuo paese, potresti essere da solo o con persone che parlano una lingua che non comprendi pienamente. Anche le leggi sono diverse, quello che è legale nel tuo paese potrebbe farti finire in galera in un altro, e non è affatto divertente. Rispetta la gente e i luoghi e goditi il viaggio come un viaggiatore responsabile e non come un imbecille.

Sicuramente ci sono altre cose importanti da dire, ma questa è la mia top 5. E la tua?

Avvertenza: questo articolo contiene link di affiliazione. Ti ringrazio se vorrai supportare questo sito cliccando su quei link!

Related Articles

Rispondi